Brand Awareness : La notorietà di un marchio nella percezione della domanda: si distingue tra marchi sconosciuti, marchi riconosciuti (marchi che cioè gli utenti riconoscono se sollecitati da forme di promozione del marchio) e marchi “Top Of Mind” , marchi cioè che divengono sinonimi stessi del prodotto ad essi associato.

 

Cloaking : Un metodo per presentare contenuti differenti a seconda dell’agent che ne fa richiesta. Tecnica che di per sè non sarebbe da considerare spam, visto che forme minori di cloaking vengono messe in atto ad esempio per far visualizzare versioni diverse dello stesso sito a seconda del browser dell’utente, o della risoluzione del monitor. E’ diventata col tempo una tecnica utilizzata per presentare ai motori di ricerca una versione ottimizzata di un sito che, quando visionato dall’utente, appare completamente diverso.

 

CMS : Acronimo Content management system, software server-side che permette la gestione e l’aggiornamento di un sito internet tramite interfaccia grafica.

 

Comment Spamming : Forma molto diffusa di spam finalizzata ad aumentare la link popularity del proprio sito commentando blog che non utilizzino la proprietà no follow per ottenere facilmente link da siti trusted o a tema.

 

Conversione : Si intende conversione l’”Azione” che il titolare di un documento web desidera che l’utente compia una volta giunto sulle sue pagine: essa può essere una richiesta informazioni, l’iscrizione ad un servizio o l’acquisto di un bene.

 

CPC : Cost per Click. Termine utilizzato quando si utilizzano servizi Pay per Click (PPC). Indica il costo unitario di un click.
Crawler : Anche detto Spider. Un crawler visita un sito e ne esamina le pagine. Successivamente prende le pagine e le archivia in un database che il motore di ricerca utilizzerà per le ricerche.