Site icon 🚀 Jacopococcia.com

Article Marketing: cos’è e perchè è importante per un sito web

article_marketing

Probabilmente è la forma di scrittura più controversa del web. Amata dai SEO, odiata da Google e snobbata dai copywriter 2.0, l’Article Marketing, una forma di articolo redazionale realizzato per scopi pubblicitari, sembra aver smesso di fare le fortune dei professionisti nel posizionamento di siti web.

La causa sarebbe da imputare proprio al motore di ricerca di Mountain View che, a seguito degli ultimi aggiornamenti ai suoi algoritmi, vedrebbe quest’attività come una chiara forma di spam oltre che di costruzione di link in modo non naturale.

 

Ma è davvero così?

Cerchiamo di fare chiarezza. Mentre tutte le tecniche di link building, mirate ad ottenere le prime posizioni su Google in tempi rapidi e in modo artificiale sono praticamente considerate inutili o addirittura controproducenti, la scrittura di articoli redazionali e la relativa diffusione di per sé non viene considerata nociva ai fini del posizionamento.

Se invece all’Article Marketing uniamo l’attività di incremento innaturale di link in ingresso, come d’altronde è stato fatto in questi anni, incorriamo nel rischio di essere considerati degli spammer e di rendere inutile l’attività SEO del sito per la quale stiamo operando. Molti non sanno però che l’Article Marketing non è nato per posizionare un sito web ai primi posti per una determinata parola chiave.

 

Perché si fa Article Marketing?

Per rendere autorevole una persona in un determinato settore. Mi spiego meglio: l’obiettivo di scrivere articoli redazionali in altri siti è quello di ottenere visibilità presso un pubblico interessato a un certo tema e migliorare così la propria reputazione online. La chiave dell’Article Marketing è il valore che un autore può fornire nella redazione dei suoi articoli, non solamente promuovendo un sito web e i suoi prodotti.

Di conseguenza, l’attività redazionale premierà l’autore con un incremento di traffico al proprio sito o blog tramite l’aumento della link popularity in modo spontaneo.

 

La SEO come si deve comportare?

Non deve fare nessuna attività di costruzione di link in modo artificiale. Piuttosto, si deve dedicare a scrivere articoli per promuovere sé stesso e farsi notare come professionista SEO.

 

E l’azienda? Come può incrementare il suo di traffico e di conseguenza il posizionamento nei motori di ricerca?

Deve dedicarsi ad altre strategie, come il Content Marketing, la partecipazione sui Social Network e nelle community.

L’Article Marketing verrà utilizzato a supporto delle altre strategie di comunicazione digitale, e sarà realizzato a proprio nome in modo da guadagnarsi visibilità e autorevolezza nel settore in cui opera e nei confronti dei potenziali utenti.

 

Ordiniamo le idee: le attività per sfruttare al meglio l’Article Marketing

 

Conclusione

Mentre tutto il lavoro di link building artificiale non avrà più valore, perché Google non considera più i link inseriti a tal fine, la produzione di articoli redazionali sarà utile per ottenere accessi e link spontanei e premiata con un ranking più alto.

La scelta è questa: o continuare a spammare su siti creati appositamente per raccogliere questi articoli nel tentativo di scalare i risultati di Google, oppure iniziare a scrivere articoli per conferire autorevolezza al proprio brand e guadagnarsi così le attenzioni dei clienti che, incuriositi, decideranno di visitare il sito web per ottenere maggiori informazioni.

Cosa scegli?

 

 

Ti é piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio 0 / 5. Totale voti: 0

Nessun parere. Inserisci Tu il primo voto!

Exit mobile version