web analytics
web marketing

8 step per sviluppare una strategia di comunicazione efficace

2 Mins read
counicazione_efficace_come

Costruire una strategia di comunicazione richiede l’impegno e le competenze di diverse figure specializzate, sia in azienda che nell’agenzia di comunicazione.

In questo post vorrei riassumere gli 8 passi fondamentali per creare una strategia di comunicazione valida:

 

🎯 Obiettivo di Marketing a breve ed Obiettivo di Marketing a medio-lungo periodo

Cioè, cosa dobbiamo fare? A questa domanda rispondiamo con il piano di marketing che solitamente è redatto dalla direzione marketing aziendale.

 

✔️ Analisi situazionale

Dove siamo? Una volta definito il piano di marketing possiamo avere una visione più chiara della situazione che ci circonda. A mio parere l’analisi situazionale dovrebbe essere fatta in modo approfondito dall’agenzia di comunicazione, che riesce a dare una lettura della situazione meno coinvolta dell’azienda e più concentrata sul punto di vista del consumatore (ma questa non è una regola). Fare un’analisi situazionale vuol dire:

  • Capire l’andamento del brand, della sua identità all’interno del mercato di riferimento
  • Analizzare i comportamenti e gli atteggiamenti dei consumatori
  • Vedere come si muovono i concorrenti
  • Cercare di prevedere i trend di sviluppo del mercato di riferimento e a livello di categoria

 

👥 Target

A chi mi rivolgo? Si deve capire il comportamento del target di riferimento, se utilizza, come utilizza, quanto utilizza il nostro prodotto e la nostra marca. Chi è il nostro utilizzatore tipo? Quali valori ha? Quale stile di vita? Attenzione, qui il web gioca un ruolo fondamentale!

 

🧠 Azione voluta

Quali comportamenti inerenti all’utilizzo della nostra marca vogliamo attivare?

 

ℹ️ Posizionamento (del brand)

Passo molto delicato. Qual è il territorio in cui si muove la nostra marca? La nostra marca si muove al centro della categoria naturale di appartenenza? oppure ai limiti? o addirittura al di fuori?
Definito il nostro territorio dobbiamo scegliere se puntare su valori intangibili o tangibili. Devo, cioè, sottolineare “per chi è” la nostra marca o “Per cosa offre”?

 

📡 Obiettivo di comunicazione

Siamo a metà dell’opera e, quindi, dato il posizionamento quale obiettivo dobbiamo prefiggersi per ottenere una data azione, in un determinato target, data quella situazione, con quei precisi obiettivi di marketing? 🙂
Ad esempio, voglio aumentare la conoscenza della marca? O voglio stimolare l’acquisto? Oppure voglio rassicurare il mio target su alcune preoccupazioni?

 

#️⃣ Piano integrato di comunicazione

A questo punto siamo in grado di scegliere le politiche di comunicazione per mettere in atto la strategia della marca delineata.

Così, ad esempio, è possibile stabilire se in autunno è meglio concentrarsi sulle promozioni piuttosto che su di una comunicazione istituzionale o magari che, data la ripresa economica prevista per il 2011, è consigliabile puntare sullo stimolo della domanda nel primo trimestre del 2011; oppure, ancora, che dato il ciclo di vita di un nostro prodotto si dovrà attuare un piano di forte promozione in previsione della fase di declino, e via dicenddo.

 

💡 Strategia creativa

La strategia creativa, invece, ha il compito di definire precisamente le fondamenta sulle quali i consumatori sceglieranno la nostra marca preferendola alle altre. È il documento di identità della marca, dal quale si desume, la promessa che fa la marca al proprio pubblico e il carattere della marca stessa. I principi generali su cui si deve basare la strategia creativa sono molto semplici:

  • Chiarezza: deve essere inequivocabile il motivo per cui il nostro pubblico ci deve preferire ai concorrenti
  • Semplicità: l’argomentazione per convincere deve essere una. Un affollamento di idee nasconde sempre una debolezza
  • Linea da seguire: la strategia creativa deve definire cosa dire e non come dirlo
  • Competitività: perchè la nostra marca o non un’altra?

 

Anche tu adotti questo approccio alla comunicazione aziendale/personale? Oppure adotti soluzioni strategiche più sperimentali?

Sono curioso, se ti va commenta pure l’articolo!

 

Ti é piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio 0 / 5. Totale voti: 0

Nessun parere. Inserisci Tu il primo voto!

0 Condivisioni
Jacopo Coccia
35 posts

Su di me
Digital Marketer, Advertising Specialist ed Affiliate Marketer da circa 20 anni, con la passione profonda per sport, alimentazione 'healthy' e film horror anni '70. Sempre straconvinto che il Web rappresenti un'opportunitá di business, purché se ne conoscano le regole.
Articles
Articoli correlati
web marketing

3 Falsi miti sul Growth Hacking a cui non devi assolutamente credere!

Premessa: lo stato delle cose Mentre i tool crescono esponenzialmente e la quantità di contenuti gratuiti disponibili continua ad esplodere, hai più…
web marketing

Il Brief che funziona: come farlo e scriverlo correttamente

Parliamo del Brief: cosa è e la sua utilità Sembra scontato, ma parlando con amici e collaboratori si è aperto un mondo!…
web marketing

Recensione Business Box Italia: cos'e' il metodo Affiliate di Sabia

  La strategia dietro il metodo BBI Inizialmente pensavo che Business Box Italia fosse l’ennesima trovata (non mi spingo a dire truffa),…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Condivisioni
Tweet
Share
Share
Pin